Image/SG602PB1051.jpg
Image/SG610PB104congraffette1.jpg
Image/SG610PB1011.jpg
Image/SG606PB1111.jpg

GENNAIO 2018

Maison&Objet - Gennaio 2018

Parigi, gennaio 2018: a M&O il mood ironicamente chic di GHIDINI1961 esplora, tra gli altri, il trend della stationery

Un materiale dalle molte sfaccettature: quelle della luce che colpisce la superficie facendo risaltare la raffinatezza del manufatto, ma anche quelle, simboliche, di oggetti di design che riescono a sostenere dalla scala macro degli arredi a quella dei micro complementi. Questo è l’ottone interpretato da GHIDINI1961. All'appuntamento parigino di M&O, le nuove proposte vertono su piccoli accessori per la tavola e per la scrivania, ambito quest’ultimo dei più recenti trend: gli Omini firmati da Stefano Giovannoni si moltiplicano e offrono uno spunto per allestire un’apparecchiatura informale (come ad esempio con i nuovi porta tovaglioli) oppure per avere a portata di mano sulla postazione di lavoro matite, biglietti da visita, graffette e nastro adesivo, smartphone con oggetti che privilegiano oltre ad un criterio di ͞servizio͟ , l’idea di bellezza e di preziosità. Questo e tanto altro ancora come la rivisitazione dell’appendiabiti Butterfly di Richard Hutten, dove i supporti a forma di farfalla sono stati ridimensionati per garantire una maggiore fruibilità senza far venir meno l’aspetto poetico. E la lampada da tavolo MIO di Aldo Cibic, ora con un solo punto luce.